LE MIE ESPERIENZE CON IL COLLAGENE

L'INTEGRATORE CHE AIUTA LA PELLE A RIMANERE GIOVANE

Miglior Antirughe - Creme Antirughe Migliori e Integratori Efficaci

Una Premessa Importantissima!

Se sei approdata su questo articolo, molto probabilmente stai cercando informazioni sul miglior antirughe.

Nello specifico, immagino tu voglia sapere da me quali sono le migliori creme antirughe e gli integratori più efficaci presenti in commercio.

Questa curiosità, seppur legittima, nasconde in sé una certa ingenuità da parte Tua, e ti spiego subito il motivo.

Chiunque abbia un minimo di esperienza e conoscenze a riguardo sa benissimo che:
NON ESISTE UNA CREMA ANTIRUGHE MIGLIORE
!

Quello che invece esiste è la miglior crema antirughe per le caratteristiche della TUA PELLE

Ricorda: quella della crema antirughe migliore è anzitutto una scelta soggettiva
!
Quindi, ciò che va bene per Me non necessariamente funzionerà sulla Tua pelle, e viceversa

Un'altro aspetto importantissimo che non devi mai dimenticare è che:

CREMA ANTIRUGHE MIGLIORE
NON SIGNIFICA
CREMA MIRACOLOSA!

Se stai cercando i miracoli proposti dalle televendite o vuoi rincorrere le bufale che leggi su Facebook o su certe riviste, dovresti affrettati a tornare alla realtà, prima di gettare i tuoi soldi dalla finestra!

Nessun prodotto - nemmeno la migliore crema antirughe assieme all'integratore più efficace - ti permetteranno di dimostrare 20 anni in meno o di appianare rughe e solchi profondi in pochi giorni di trattamento.

Potrei farti subito alcuni esempi di creme antirughe migliori, ma prima di farlo voglio educarti.

Educarti a capire quali sono gli ingredienti antirughe più usati ed efficaci, quali risultati puoi ottenere e come effettuare acquisti corretti e consapevoli.

Solo in questo modo potrai evitare di spendere soldi inutilmente, rimbalzando tra una pubblicità e l'altra, in balia di recensioni fuorvianti e bufale da social network
Miglior Antirughe X115

Foto tratta da yukovablog.co.uk

Cause delle Rughe: perché si formano?

Il termine "antirughe" è probabilmente uno dei claims commercialmente più abusati al mondo.

Ogni giorno ci troviamo sommersi da proposte commerciali che riguardano prodotti dal presunto effetto antirughe: creme, integratori, maschere, sieri, gel, diete, make up, elettromedicali e chi più ne ha più ne metta.

Eppure, solo pochi di questi prodotti possono vantare reali evidenze scientifiche, mentre ancora meno sono quelli in grado di produrre un effetto antirughe reale e soddisfacente sulla nostra pelle.

Per capire quali caratteristiche dovrebbe possedere un buon antirughe, è anzitutto fondamentale capire perché si formano le rughe.

La comparsa delle rughe è legata a una molteplicità di alterazioni a livello della microarchitettura cutanea; alterazioni che possiamo riassumere nei seguenti punti:
  • Disidratazione cutanea (perdita di acqua), dovuta soprattutto alla ridotta sintesi di acido ialuronico nel derma;
  • Minore ossigenazione e nutrimento delle cellule, per invecchiamento del circolo capillare cutaneo;
  • Perdita di elasticità, dovuta alla compromissione delle fibre di elastina;
  • Perdita di tonicità e rilassamento cutaneo, dovuti alla compromissione delle fibre di collagene;
  • Riduzione del rinnovamento cellulare, con assottigliamento dell'epidermide, per un rallentamento nella produzione di nuove cellule da parte dello strato germinativo dell'epidermide
Poiché la formazione delle rughe dipende da questa molteplicità di fattori, occorre combatterle a 360 gradi, tramite diversi approcci.  

Di conseguenza, un singolo cosmetico antirughe NON BASTA (ad eccezione delle pelli giovani, fino ai 35 anni, per le quali un buon idratante è più che sufficiente)

Qullo appena illustrato è anche il motivo principale per cui non può esistere una crema antirughe miracolosa!

Antirughe Efficaci

Gli antirughe più efficaci sono quelli che contrastano con successo le innumerevoli cause che determinano la formazione delle rughe.

Vediamo quindi quali sono i migliori ingredienti funzionali che agiscono contro le singole cause delle rughe.

Contro la disidratazione cutanea

Aumentare la quantità di acqua nella pelle è uno degli obiettivi più semplici da raggiungere per un cosmetico antirughe, anche se le vie per ottenere questo risultato possono essere diverse.

Essenzialmente, è possibile aumentare l'idratazione dell'epidermide sia direttamente (apportando sostanze che aiutano a trattenere acqua), sia indirettamente (apportando sostanze che impediscono l'evaporazione dell'acqua). In questo secondo caso il cosmetico agisce riducendo la TEWL, cioè la perdita d'acqua transepidermica; ciò avviene, per l'appunto, occludendo la pelle e impedendo la traspirazione e l'evaporazione (effetto cellophane).

Aumentare il contenuto di acqua nella pelle

Protagonisti di questa categoria sono i cosiddetti umettanti, principi attivi dotati di potere igroscopico.

Il potere igroscopico consiste nella capacità di legare e trattenere l'acqua, vincolandola alla propria struttura chimica.

Tra le sostanze umettanti in uso nelle migliori creme antirughe ricordiamo: glicerolo, sorbitolo, allantonina, pantenolo, acido ialuronico, mucillagini, urea, alfa idrossiacidi a basse concentrazioni (acido glicolico e acido lattico), trimetilglicina e certi amminoazuccheri.

Regolando il contenuto lipidico per ridurre l'evaporazione di acqua

A questa categoria appartengono sostanze di natura grassa, dal potere occlusivo più o meno spiccato; gli esempi più noti sono quelli di vaselina, squalano, siliconi, paraffina, cere animali e oli vegetali (di borragine, di oliva, di grano, di acai, di argan, di mandorle dolci, di riso ecc.).

Riguardo ai derivati idrocarburici (paraffina, vaselina, olio minerale) questi ingredienti, pur essendo ottimi emollienti, hanno lo svantaggio di essere scarsamente stendibili, oltre a risultare poco graditi ai consumatori più attenti agli aspetti ecologici.

Contro le alterazioni capillari

I principi attivi ad azione capillaroprotettrice si prefiggono di contrastare il calo dell'ossigenazione e del nutrimento cellulare dovuto all'invecchiamento del circolo cutaneo capillare.

Migliorando il circolo sanguigno cutaneo, migliora di riflesso anche l'apporto di sangue alle cellule del derma, che risulteranno quindi metabolicamente più attive.

Non solo, gli ingredienti capillaroprotettrici aiutano a combattere e a prevenire le dilatazioni dei capillari sanguigni, che in alcune persone risultano ben evidenti in superficie (spider nevi, capillari rotti, teleangectasie ecc.).

A questa categoria appartengono principi attivi naturali o fitocomplessi estratti dalla vite rossa, dal rusco, dall'ippocastano, dall'amamelide e dalla centella asiatica; anche la Vitamina C può rappresentare un valido aiuto in tal senso.


Ricorda che l'azione capillaroprotettrice di queste sostanze è nettamente più efficace se vengono assunte per bocca, tramite integratori specifici.

Contro la perdita di elasticità

L'elasticità della pelle è legata alla presenza di una proteina -  non a caso chiamata elastina - che si interpone tra le fibre di collagene (invece responsabili soprattutto della tonicità e della compattezza cutanee).

Purtroppo, l'elastina viene sintetizzata soltanto durante lo sviluppo corporeo, fino a circa 20 anni di età.
Dopo questa fase, il patrimonio di elastina della pelle viene intaccato dal processo di invecchiamento, con compromissione strutturale e funzionale della stessa, e conseguente perdita di elasticità.

I principali responsabili della degradazione dell'elastina sono i radicali liberi (o meglio l'eccesso di radicali liberi), a loro volta associati all'abuso di alcool, al fumo, a una dieta povera di frutta e verdura , all'inquinamento, all'inattività fisica (per indebolimento delle difese antiossidanti endogene), all'infiammazione cronica e all'abuso di certi farmaci.

Se vuoi saperne di più sui radicali liberi, non perderti il mio articolo di approfondimento dedicato ai migliori integratori antiossidanti

Di conseguenza, una buona difesa contro la perdita di elasticità della pelle consiste nell'adeguato apporto di antiossidanti, che può avvenire tramite specifici integratori antirughe; questi, oltre a un adeguato pool antiossidante, apportano generalmente anche idrolizzati di collagene, acido ialuronico e talvolta elastina, che sembrano poter stimolare l'attività biosintetica dei fibroblasti.


Ricorda: I fibroblasti sono le cellule della pelle (del derma) preposte alla sintesi di collagene, acido ialuronico e della stessa elastina.

Se vuoi saperne di più sugli integratori antirughe, non perderti il mio articolo di approfondimento dedicato ai migliori integratori di collagene

Alcuni antiossidanti sono efficaci anche se assunti per via topica, quindi applicati sulla pelle tramite specifici cosmetici; ricordiamo a tal proposito il ruolo antiossidante della vitamina E, della vitamina C, della vitamina A e dei relativi esteri impiegati in ambito cosmetico (tocoferil acetato, retinil palmitato, ascorbil palmitato ecc.).

Una potente azione antiossidante viene esercitata anche da altri ingredienti cosmetici, come la SOD (Superossidodismutasi), l'acido lipoico, il glutatione e il coenzima Q10, oltre ai fitocomplessi vegetali (tè verde con le sue epigallocatechine, acidi fenolici e polifenoli vari), sempre più presenti nei cosmetici moderni.

Ricordo infine che il retinolo applicato sulla pelle sembra stimolare la sintesi di elastina (oltre a quella, ben più documentata di collagene).

Oltre al retinolo diverse altre sostanze e trattamenti aiutano a stimolare l'attività dei fibroblasti, inducendoli a produrre più collagene, acido ialuronico e in taluni casi anche elastina.

Contro il Rilassamento Cutaneo e la Perdita di Tonicità

Se indurre i fibroblasti ad aumentare la sintesi di elastina è un obiettivo scientificamente arduo da raggiungere, decisamente maggiori sono le evidenze a sostegno di alcuni principi attivi in grado di stimolare la sintesi di collagene a livello cutaneo.

La perdita di collagene e acido ialuronico nella pelle anziana è probabilmente il fattore che più di ogni altro incide sulla comparsa delle rughe. Non sorprende, quindi, come il collagene e l'acido ialuronico siano ormai onnipresenti nei cosmetici e negli integratori ad azione antirughe.

Collagene

Sia che si assuma per bocca (integratore) o per via topica (cosmetico), il collagene presenta un importante ostacolo legato alla sua struttura chimica; questa molecola, infatti, non può passare inalterata né la barriera digestiva, né tantomeno quella cutanea.

Ne deriva che il collagene applicato sulla cute è assolutamente incapace di penetrare fino al derma (al massimo può dare qualche beneficio in superficie per l'azione idratante), mentre quello assunto tramite specifici integratori viene digerito e scomposto nei "mattoni" (amminoacidi) di cui è composto.

Riguardo a quest'ultimo aspetto è stato dimostrato come le brevi catene di amminoacidi derivanti dalla digestione del collagene alimentare, una volta assorbite dal sangue, vadano poi a stimolare e a sostenere l'attività dei fibroblasti, aumentando le concentrazioni di collagene nella cute.

Esistono vari tipi di collagene; i maggiori studi per l'impiego negli integratori antirughe riguardano il collagene di tipo 1 e di tipo 3 estratto da pelle di pesce (collagene marino); l'idrolizzazione del collagene (collagene marino/di pesce idrolizzato) garantisce una miglior solubilità e palatabilità dell'integratore.

L'apporto di collagene consigliato per bocca, tramite specifici integratori antirughe è di 4-5 grammi al giorno.

Peptidi che stimolano i fibroblasti

Sul fronte cosmetico si stanno studiando dei piccoli peptidi, brevi catene aminoacidiche capaci di penetrare fino al derma stimolando i fibroblasti a produrre più collagene.

Un esempio è dato dal cosiddetto Matrixyl ® (Palmitoyl pentapeptide-4), una sequenza di 5 amminoacidi (Lysine-threonine-threonine-lysine-serine) che rappresenta un frammento di collagene umano capace di stimolare i fibroblasti a produrre collagene.

Tra gli altri principi attivi ad azione analoga si ricordano l'N-Acetylcarnosine, il Palmitoyl Tripeptide-1, il Palmitoyl Tripeptide-3/5 (SYN®-COLL) e il Palmitoyl Tripeptide-38.

Medicina estetica

Per stimolare i fibroblasti a produrre nuovo collagene e per favorire l'ossigenazione del derma sono disponibili anche innumerevoli trattamenti di medicina estetica, come laser specifici o trattamenti a radiofrequenza.

Contro la riduzione del rinnovamento cellulare epidermico

Per stimolare il rinnovamento degli strati più superficiali della pelle, è possibile ricorrere ai cosiddetti trattamenti esfolianti, che possono essere di tipo fisico (scrub) o di tipo chimico (idrossiacidi).

Lo scrub si basa sull'impiego di minuscole particelle solide con funzione abrasiva, che vengono applicate e strofinate sulla cute tramite massaggio, per asportare le cellule morte e stimolare così il naturale processo di rinnovamento dello strato corneo.

Lo stesso risultato viene conseguito con l'impiego degli esfolianti chimici (idrossiacidi), che tuttavia agiscono in maniera differente: in questo caso, l'asportazione delle cellule avviene attraverso la lisi chimica dei legami che le tengono unite.

Al gruppo degli esfolianti chimici appartengono l'acido glicolico, l'acido citrico, l'acido malico, l'acido mandelico, l'acido piruvico e l'acido tartarico; come abbiamo visto, a basse concentrazioni (<10%) questi ingredienti cosmetici esibiscono un'azione idratante, mentre a dosaggi superiori l'attività esfoliante diviene consistente.

Ricorda che più è profonda l'esfoliazione, maggiore è il rischio di reazioni avverse. Oltre a pizzicore o irritazione, gli idrossiacidi possono produrre macchie cutanee, specie se la pelle trattata viene esposta dopo breve periodo ai raggi UV.

Mascherare le rughe

I cosidetti soft-focus o interferenti ottici sono ingredienti cosmetici utilizzati per ridurre la percezione visiva delle rughe. Questi ingredienti, pertanto, non hanno nulla di curativo e la loro azione antirughe si deve unicamente a un effetto ottico.

Polveri come il nitruro di boro, l'allumina, alcune silici e alcuni derivati siliconici, come il polymethylsilsesquioxane o il polysilicone-11, agiscono aumentando l'intensità della luce riflessa dal solco della ruga, rendendola di fatto meno evidente all'occhio umano.

Distendere le rughe - Botulino like

La ricerca cosmetica ha permesso, in epoche recenti, di studiare e produrre sostanze capaci di mimare l'effetto della tossina botulinica. Quest'ultima agisce rilassando e paralizzando i muscoli mimici del viso, dalla cui contrazione (corrugazione della pelle) traggono origine le rughe di espressione.

Dunque, l'applicazione cosmetica di peptidi miorilassanti è in grado di ridurre la perdita di elasticità e di tono cutaneo, mediante un'azione di blocco della muscolatura che mima quella della tossina botulinica. Naturalmente, si tratta di un'azione temporanea, che perdura al massimo qualche ora.

Tra i più noti ingredienti cosmetici botulino like (o botox like) ricordiamo l'Argireline® (Acetylhexapeptide-3), il Vialox® (Pentapeptide-3) e il Leuphasyl® (Pentapeptide-18.

Crema antirughe migliore: esiste Davvero?

Per quanto scritto finora appare evidente che una crema antirughe migliore non può esistere; infatti bisogna considerare che:

Una crema antirughe non può agire in maniera soddisfacente su tutte le cause che portano alla formazione delle rughe.
Infatti, inserendo nella sua formulazione uno spettro così ampio di ingredienti, i singoli principi attivi non raggiungerebbero concentrazioni sufficienti a produrre un risultato estetico apprezzabile.

Concentrazioni che, tra l'altro, trovano già di per sé importanti limiti a causa di
- imposizioni legislative
- esigenze tecniche e formulative
- tollerabilità (ad alte concentrazioni certi attivi possono risultare irritanti).

Ricorda che le concentrazioni degli attivi antirughe sono spesso inferiori all'1% ( molto spesso molto inferiori!).
Se consideri che solo una piccola parte di questi attivi riesce a superare la barriera cutanea (ammesso che lo faccia!) capisci bene il motivo per cui non vengono mantenute le tante promesse delle "migliori creme antirughe" osannate dalla pubblicità.

Per quanto detto potremo quindi avere la miglior crema antirughe idratante, la miglior crema antirughe per il contorno occhi, la miglior crema antirughe esfoliante, la miglior crema antirughe antiossidante, la miglior crema antirughe ridensificante, la miglior crema antirughe botulino-like, la miglor crema antirughe "mascherante" ecc.

Non solo, occorrerebbe poi distinguere ogni categoria in base al tipo di pelle; avremo quindi la miglior crema antirughe idratante per pelli grasse, la miglior crema antirughe idrante per pelli sensibili, la miglior crema antirughe idratante per pelli secche, la miglior crema antirughe idratante per pelli mature e via discorrendo.

Cosa fare dunque?

Anzitutto, dopo tutte queste (spero utili!) parole, dovresti aver capito almeno due cose fondamentali:

  • che quella della miglior crema antirughe è una scelta personale! Significa che ciò che può andar bene per la mia pelle non è detto che vada bene per la tua, e viceversa
  • che non puoi aspettarti di ottenere risultati miracolosi con un singolo prodotto antirughe; se da un lato i prodotti generici ad ampio spettro d'azione offrono risultati limitati, dall'altro l'applicazione di più prodotti (contorno occhi, contorno labbra, crema giorno, crema notte, trattamenti esfolianti periodici, botulino like ecc.) è senz'altro più efficace ma assai costosa in termini economici.

In ultima analisi, dovresti ricordare che nella maggioranza dei casi gli attivi cosmetici sono presenti a concentrazioni talmente basse nel prodotto che, quand'anche penetrassero la barriera cutanea, l'effetto antirughe sarebbe difficilmente rilevabile.

Integratori Antirughe: perché sono così popolari?

Per evitare di dover applicare svariate tipologie di creme antirughe sulla propria pelle, molte persone ricorrono all'utilizzo di specifici integratori per la pelle, in associazione a una buona crema idratante antirughe.

Grazie a questi prodotti, è possibile agire sulla propria bellezza anche dall'interno, beneficiando dei nutrienti forniti dall'integratore, che vengono assorbiti dall'intestino e trasportati dal circolo sanguigno fino al centro vitale della pelle (il derma).

Non solo, come abbiamo visto nell'articolo, la barriera cutanea impedisce alla stragrande maggioranza degli ingredienti cosmetici applicati sulla pelle di raggiungere il derma; questo problema non si pone invece con gli integratori antirughe, perché agiscono dall'interno (anche se in questo caso occorre considerare l'influenza dei processi digestivi e l'azione di filtro esercitata dal fegato).

Io stessa - dopo aver provato di tutto sul fronte cosmetico - ho ottenuto ottimi risultati ricorrendo all'utilizzo di integratori per la pelle a base di antiossidanti, collagene e acido ialuronico.

Trattamenti in & OUT: Migliore crema ANTIRUGHE + integratori efficaci

Associare una buona crema antirughe ad un integratore efficace può essere quindi una buona strategia per ottenere un risultato antirughe soddisfacente, senza ricorrere a decine di prodotti diversi.

In quest'ambito si distingue per qualità il trattamento combinato X115® Antiage System, il primo a introdurre in Italia questo approccio "IN & OUT", che ho già avuto modo di elogiare in altri articoli.

X115 Antiage System
Puoi trovare qui la mia recensione sull'integratore X115®+Plus, mentre per la crema antirughe posso dirti che si tratta di un buon prodotto, adatto per pelli normali e secche, con un ampio spettro di principi attivi. Puoi trovare maggiori informazioni sul sito ufficiale www.X115.it

Senza dimenticare il Tuo stile di vita

Cosa fare per prevenire/combattere le rughe

Cosa non fare

Bere molto Fumare
Seguire una dieta sana, ricca di frutta e verdura, omega 3 e 6 Esporsi al sole senza protezione solare
Effettuare dei trattamenti esfolianti periodici Non struccarsi la sera
Massaggiare quotidianamente il viso, applicando una crema idratante antirughe con movimenti circolari Esagerare con l'alcool, i dolci e i fast-food
Indossare occhiali da sole e applicare filtri solari adeguati al proprio tipo di pelle Esagerare con la detersione del viso
Associare a una buona crema antirughe adatta al proprio tipo di pelle, un integratore a base di collagene, acido ialuronico e antiossidanti. Tirare troppo la pelle (quando ci si trucca, quando si dialoga, quando ci si allena ecc.)

X115 Antiage System

SPERO DI ESSERTI STATA UTILE!

Se ti servono altri consigli, hai domande sugli integratori di collagene o vuoi ricevere un'opinione su altri prodotti scrivimi all'indirizzo:

mary collageneliquido.com

Domande e Risposte Ricevute

Recensione su X115+Plus ®

Recensione su BioCollagenina ®

Recensione su Pure Gold Collagen ®

Recensione su Imedeen Prime Renewal ™

Recensione su Imedeen Time Perfection ™

Opinione su Truvivity By Nutrilite

Altri Articoli Informativi

Integratori Antiossidanti

Integratori Antirughe con Acido Ialuronico

Privacy e Cookie Policy